Villa Chiarugi è una struttura sanitaria polifunzionale convenzionata con il Sistema Sanitario Nazionale e tradizionalmente impegnata nell’assistenza psichiatrica. Fondata nel 1909 dai proff. dott. Domenico Ventra e Raffaele Canger porta il nome del primo medico psichiatra italiano Vincenzo Chiarugi (1759-1820).

E’ ubicata in Nocera Inferiore fra due principali arterie di comunicazione: l’autostrada Napoli – Salerno e la statale 18 sulla quale si affacciano i suoi due ingressi. E’ situata a cinque minuti dal centro di Nocera Inferiore e dalla relativa stazione ferroviaria. Si sviluppa alle falde di una collina e si estende per circa seimila metri quadri coperti immersa in ampi spazi verdi di oltre diecimila metri quadri.

La struttura è suddivisa in tre grandi plessi separati ma facilmente raggiungibili attraverso il viale principale esterno. Dall’ingresso principale si accede al parcheggio privato che offre possibilità di sosta a molte vetture. Dopo il parcheggio  sono ben visibili la portineria ed il cancello elettronico attraverso il quale si accede al viale principale.

Dopo l’ingresso sulla sinistra è situato il bar ristoro della struttura aperto dalle 08.00 – 18.00. Di fronte al bar è allocato il fabbricato “A” che include un reparto di lungodegenza medica (33 posti letto), due reparti femminili di residenzialità psichiatrica (rispettivamente di 25 e 22 posti letto), gli spogliatoi per i dipendenti ed altri locali destinati a deposito. In prossimità dell’ingresso della lungodegenza è ubicata la palestra con bagno dedicato, dotata di tutti gli attrezzi idonei alle attività psicomotorie e alla fisiokinesiterapia.

Proseguendo lungo il viale principale sulla sinistra si trova il fabbricato “B” della struttura. In questo plesso sono allocati il secondo reparto di lungodegenza medica (7 posti letto), lo spazio “SFERA” dedicato alla riabilitazione psichiatrica e la chiesa con la annessa camera mortuaria.

Alla fine del viale è situato il fabbricato “C” che accoglie gli uffici amministrativi, l’accettazione, la direzione sanitaria, i servizi clinici, tre reparti maschili di residenzialità psichiatrica (rispettivamente di 33, 20 e 20 posti letto) ed un’area dedicata al servizio di psicologia clinica e psicodiagnostica.

Di fronte al fabbricato “C” vi è un altro edificio dove sono si trovano  l’ufficio tecnico e la sala di rieducazione funzionale intitolata al prof. Domenico Ventra

Sia il viale principale che i giardini dei reparti sono corredati da aiuole, panchine, fontane, siepi e varie tipologie di alberi (cicas, limoni, aranci, mandarini, palme) ed offrono agli ospiti la possibilità di trascorrere il tempo all’aria aperta al riparo dal sole ma anche di svolgere attività motorie-ludico-ricreative individuali e di gruppo.